Saturday, June 20, 2009

2009.06.28

Version at BMCR home site
Angela Maria Andrisano (ed.), Biblioteche del mondo antico: Dalla tradizione orale alla cultura dell'Impero. Lingue e letterature Carocci, 75. Rome: Carocci editore, 2007. Pp. 207. ISBN 978-88-430-4236-4. €19.30 (pb).
Reviewed by James J. O'Donnell, Georgetown University

ALSO SEEN

This volume comprises eight studies of very diverse scope and content. Lorenzo Perilli's "Conservazione dei testi e circolazione della conoscenza in Grecia" (36-71) offers a series of sketches of books and their management (some documented with archaeological evidence) from classical Greek through Hellenistic times. Six other studies focus mainly on individual authors, Homer, Aristophanes, Plutarch (on Themistocles), Alcaeus as preserved in Gellius (by the editor, Andrisano), Sappho, Alcaeus, and Stesichoros in Vergil, and Gellius on law and lawyers. A final essay touches on Renaissance practices. The focus is consistently held on the interplay between the material culture of books and the literary practices embedded in them.

1 comment:

  1. Angela Maria AndrisanoJune 22, 2009 at 10:51 AM

    Alcune precisazioni:
    1) gli obiettivi della miscellanea sono illustrati nella premessa. Si tratta della ricostruzione parziale di biblioteche reali o virtuali ottenuta attraverso svariate metodologie, a partire dal metodo indiziario.
    2) Il contributo del curatore è stato frainteso. Il titolo stesso è inequivocabile: non si tratta della presenza di Alceo nella biblioteca di Gellio, bensì in quella di Luciano. Gellio è autore di cui si occupa Serena Querzoli.

    ReplyDelete